Come Ripara RAID dopo L’Aggiornamento del BIOS?

L’aggiornamento del BIOS potrebbe causare problemi al RAID. Ad esempio, dopo aver aggiornato il BIOS, una qualsiasi delle unità dell’array RAID potrebbe non essere riconosciuta come membro. Questo perché il BIOS ha informazioni complete sulla disposizione RAID. L’aggiornamento o il ripristino del BIOS potrebbe modificare le impostazioni del BIOS sui valori predefiniti, con conseguente RAID non riuscito. Qui in questo articolo, puoi conoscere i vari metodi manuali per come ripara RAID dopo l’aggiornamento del BIOS.

Fix RAID after bios update

Vari modi per riparare RAID dopo l’aggiornamento del BIOS

  • Controlla errori hardware
  • Abilita RAID nel BIOS dopo l’aggiornamento
  • Ripristina e ricrea RAID

Controlla errori hardware

Non sarebbe saggio supporre che l’aggiornamento del BIOS sia l’unico motivo dell’errore RAID. Alcuni problemi relativi all’hardware possono anche causare errori RAID come; cavo SATA danneggiato o batteria CMOS scarica. Quindi, prima di andare avanti, ricontrolla con l’hardware e sostituisci la batteria CMOS se non funziona.

Abilita RAID nel BIOS

Oltre al reset o al BIOS aggiornato, la configurazione RAID può smettere di funzionare se le impostazioni sono state modificate. Se è possibile riattivare il RAID tramite il BIOS, il RAID potrebbe effettivamente funzionare normalmente. Di seguito sono riportate le istruzioni su come riattivare RAID tramite BIOS:

  • Non appena premi il pulsante di accensione per avviare il computer, continua a toccare il pulsante F2 (potrebbe differire da produttore a produttore)
  • Usando il tasto freccia, vai a Advanced > IDE Configurations > Configure SATA e premere invio
  • Nelle opzioni Configura SATA, abilitare RAID come predefinito
  • Tocca F10 per salvare le impostazioni modificate e uscire dal BIOS.

La riattivazione del RAID dovrebbe ripristinare le impostazioni del BIOS. Sfortunatamente, se non ha funzionato, è necessario ripristinare e ricreare il RAID. Per ripristinare un RAID, è necessario un software di recupero dati affidabile come il software Yodot Hard Drive Recovery.

Come ripristinare RAID

Per ripristinare l’unità RAID, scollegare l’unità non riconosciuta o interessata e collegarla al computer. Ora scarica e installa il software Yodot Hard Drive Recovery:

  • Avviare il software e selezionare l’opzione Ripristino disco rigido dalla schermata principale
Select Hard Drive Recovery option
  • Che passa alla schermata successiva con le opzioni Partition Recovery e Format/Reformatted Recovery. Seleziona il Partition Recovery opzione
  • Caricherà i dispositivi di archiviazione disponibili sul computer, selezionare l’unità da RAID e fare clic su Next
Select partition recovery option
  • Se una qualsiasi partizione disponibile sull’unità viene visualizzata dopo la scansione dell’unità.
  • Seleziona la partizione e fai clic su Next per recuperare i file dalla partizione
  • Fare clic sull’opzione Seleziona tutto per ripristinare tutti i file e fare clic su Avanti per avviare la scansione
Recover RAID data after BIOS update
  • Una volta completata la scansione, contrassegnare i file che si desidera ripristinare e fare clic su Next per un’ultima volta e salvare i file recuperati su un dispositivo di archiviazione diverso.

Questo termina l’unità RAID di ripristino. Dopo aver completato il recupero dei dati dell’unità raid, è necessario ricreare l’unità RAID. Puoi trovare le istruzioni per questo nella prossima sezione dell’articolo.

Nota: Durante la ricostruzione del RAID, l’unità verrà formattata, quindi utilizzare l’altro dispositivo di archiviazione in cui sono stati salvati i dati recuperati come backup dopo la ricreazione del RAID.

Ricreare il RAID

Se la riattivazione del RAID non è sufficiente ripara RAID dopo l’aggiornamento del BIOS errore, la ricostruzione dell’array RAID risolverà il problema. Per questo dopo aver abilitato il RAID nel BIOS, riavvia il computer e tocca Ctrl+I per creare un volume RAID.

Tuttavia, l’installazione richiederà di formattare le unità dell’array RAID. Poiché hai già ripristinato le unità RAID utilizzando il software Yodot Hard Drive Recovery, puoi procedere alla formattazione e ricreare l’array RAID dopo un errore di aggiornamento del BIOS.

Fatti sconosciuti sull’errore di aggiornamento del BIOS

Oltre all’errore RAID, l’errore di aggiornamento del BIOS è anche una ragione per altri problemi, come l’interruzione dell’aggiornamento del BIOS comporterà la corruzione o il danneggiamento dell’intera scheda madre. Pertanto, si consiglia vivamente di eseguire un backup di dati importanti prima di aggiornare il BIOS. Crea un ambiente privo di interruzioni, come avere un UPS o mantenere il tuo laptop carico.

Non tutti gli aggiornamenti del BIOS miglioreranno le prestazioni del sistema. Quindi, una volta verificati i vantaggi in termini di prestazioni ottenuti con l’aggiornamento. Se non ci sono miglioramenti delle prestazioni migliori, si salta l’aggiornamento.

La batteria CMOS si occuperà delle impostazioni del BIOS mentre il computer è spento. La maggior parte degli utenti non ne è a conoscenza, quindi se la batteria CMOS viene interrotta o le impostazioni del BIOS esaurite vengono ripristinate e si verifica un guasto dell’array RAID.

Conclusione

Gli array RAID sono più adatti per la memorizzazione di file di grandi dimensioni. Tuttavia, gli array RAID sono instabili durante l’aggiornamento o il ripristino del BIOS. Fortunatamente, è possibile correggere facilmente il RAID, ma il processo prevede anche la formattazione dell’array RAID. In tali situazioni, è possibile ripristinare i dati dall’array RAID con l’aiuto di software di recupero dati professionale come Yodot Hard Drive Recovery Software. Dopo aver eseguito un backup dei dati è possibile formattare e riparazione RAID dopo l’aggiornamento del BIOS errore.

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.